TECNICA DI AGOPUNTURA

L’agopuntura è una branca della medicina tradizionale cinese, antica oltre 3000 anni. Consiste nell’infissione di aghi in particolari punti del corpo situati lungo i canali energetici che lo percorrono, con lo scopo di ripristinare un equilibrio energetico alterato nello stato di malattia.

Le indicazioni al trattamento con agopuntura sono molteplici e ne elenchiamo solo alcune a titolo di esempio: malattie del sistema muscolo scheletrici come le lombalgie, lombosciatalgie, torcicollo, cervico-brachialgie, artriti ed artrosi; malattie neurologiche come la cefalea, emicrania, nevralgia del trigemino ed intercostale, insonnia, enuresi, malattie gastrointestinale come le gastriti, colon irritabile, patologia da reflusso, malattie ginecologiche ed ostetriche come i disturbi del ciclo mestruale, sindrome menopausale, sterilità, malposizione fetale, etc.

Ogni seduta di agopuntura ha la durata di circa un’ora e consiste in un colloquio approfondito seguito dall’infissione di aghi sottili, sterili e monouso, normalmente in numero di 8-12, in diversi punti del corpo. Gli aghi vengono lasciati in sede, mentre il paziente riposa su un lettino, per 20-25 minuti. E’ possibile durante la seduta completare il trattamento con la tecnica della moxa (riscaldamento degli aghi infissi) o della coppettazione (massaggi con coppette di vetro)

Il numero di sedute necessarie per completare il trattamento è variabile da 3 a 10, in relazione alla patologia e alla risposta terapeutica. Normalmente le prime sedute vengono effettuate una volta alla settimana e quindi ogni 15-30 giorni. Possono essere necessari alcuni trattamenti di richiamo 2-3 volte all’anno.

Al momento dell’infissione dell’ago il paziente può percepire un leggero dolore che scompare in qualche minuto.
Secondo uno studio effettuato dal British Acupuncture Coucil su 34407 trattamenti effettuati da 574 agopuntori del Regno Unito, si evincono i seguenti risultati:

Non sono stati descritte reazioni avverse maggiori al trattamento con agopuntura.
Raramente (inferiore all’1% dei casi) possono presentarsi reazioni avverse minori come reazioni emotive, aggravamento dei sintomi, nausea e collasso, dolori intensi od ematomi cospicui.
Effetti collaterali transitori sono descritti con una frequenza intorno al 15% dei casi e comprendono aggravamento dei sintomi, ematomi modesti, dolore, sanguinamento.

L’agopuntura può essere associata ad ogni altra tecnica terapeutica di tipo farmacologico, fisioterapica, omeopatica, etc.
L’agopuntura può essere effettuata in gravidanza, per alcune patologie, evitando la stimolazione di alcuni punti.

L’agopuntura può essere effettuata durante trattamento anticoagulante, malgrado la maggiore frequenza di comparsa di ematomi.

dr.ssa Fabiana Lombardi, laureata in Medicina e Chirurgia , Specializzazione in Anestesia e Rianimazione, Diploma F.I.S.A. in Agopuntura e Tecniche correlate

Sede

Associazione Culturale
IDEA SALUTE
Centro Ricerche Terapie Naturali
via Bertoli 12 Brescia
Tel. 0302302840
Per informazioni dirette contattaci
dal lunedì al venerdì
dalle 9,30 alle 13 e
dalle 15 alle 18,30

C.F. 98058440177

Riservato ai soci

Aforismi

  • RIDERE non conosce confini, non fa distinzioni di razza, credo religioso o colore ed è un LINGUAGGIO UNIVERSALE che può unificare il mondo Dr. Madan Kataria
Privacy Policy Cookie Policy

Iscriviti alla Newsletter